Brand, Pubblicità e CoronaVirus

7 differenti approcci nella comunicazione del proprio brand durante l’emergenza Coronavirus.

Il Coronavirus è stato un terremoto nella vita quotidiana di tutte le persone. Le nostre abitudini sono radicalmente cambiate e la primavera, stagione di risveglio dalla pigrazia invernale, ci è stata rubata; siamo stati costretti a concedere un po’ del nostro tempo che avremmo passato all’aria aperta in favore di casa, divano e televisione.

Per questa ragione anche i Brand e il mondo della comunicazione hanno dovuto adeguarsi a questo prolungamento dell’inverno e ad un pubblico con nuove esigenze.

Ognuno ha scelto il proprio approccio:

1) CHI E’ COSTRETTO A NON CAMBIARE
Il CIO (Comitato Olimpico Internazionale) ha preso la decisione storica di posticipare di un anno le Olimpiadi di Tokyo previste per Agosto 2020.

Tuttavia la “scelta” di comunicazione, parzialmente obbligata, è stata quella di mantenere come nome dell’evento TOKYO2020 a causa dei grossi investimenti pubblicitari già spesi in Comunicazione e Merchandising.
Quindi nel 2021 avremo le Olimpiadi TOKYO2020

2) CHI MOSTRA IL CUORE
Fiat realizza una campagna pubblicitaria ad alto contenuto emozionale. Punta sull’italianità.

In questo caso sono le parole, le immagini e la voce che “arrivano” dritti all’utente mostrando il brand solo quando il cuore è pronto ad accoglierlo al meglio… in chiusura.

3) CHI SCEGLIE SAPIENTEMENTE IL TESTIMONIAL
BMW per questa volta non mostra i muscoli dei suoi modelli ma lo lascia fare ad Alex Zanardi realizzando un spot perfetto, intelligente e bilanciato. #InsiemePerRipartire

4) CHI TI RASSICURA METTENDOCI LA FACCIA
è il caso del Consorizio Parmigiano Reggiano che racconta senza paura la propria eccellenza mettendo la voce e la faccia direttamente con il proprio presidente Nicola Bertinelli che in chiusura di spot invita a rimanere a casa perchè Parmigiano Reggiano ci sarà sempre per tutti. #iorestoacasa

5) CHI SCEGLIE DI CAMBIARE
Activia cambia il suo “Tutto inizia da dentro” entrando in una modalità Home Edition e diventando “Tutto inizia da dentro … anche a casa”.

Noi non cambiamo, siamo ancora social, facciamo ancora sport, e lavoriamo ancora ma in questo momento lo facciamo a casa.

Un peccato non poter condividere il link allo spot .

6) CHI DECIDE DI ESSERE POCO INGOMBRANTE
La comunicazione del Canalae la 8 è sempre molto brillante e smart.

In questo caso, No a video emozionali! si sceglie un profilo e un mezzo meno ingombrante affidandosi ad un bumper di pochi secondi che però funziona grazie anche al numero enorme di passaggi.

Sì a Brand Awareness e Sì a vicinanza alle persone perchè in fondo #L8CONVOI

Il Bumper di la 8

7) CHI NON CAMBIA MAI …
Solitamente rimanere impassibili a quello che ti succede intorno non è mai una buona cosa a meno che tu non stia realizzando un prodotto così forte che “buca lo schermo”.

E’ il caso di Gilette con Bobo Vieri. #ShaveLikeaBomber

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Social (in) health